Free Call +39 349 44 22 580

Resto al Sud di INVITALIA è in continuo aggiornamento e questo articolo seguirà di volta in volta tutte le novità normative adottate dai provvedimenti.

***AGGIORNAMENTO IMPORTANTE*** al 05.01.2021 – RESTO AL SUD: Legge di Bilancio 2021

Nella Gazzetta Ufficiale del 30 dicembre 2020 è stata pubblicata la legge di Bilancio 2021 (legge n. 178 del 30 dicembre 2020).
Con il provvedimento, fermo restando gli altri parametri e requisiti per l’accesso, viene elevata da 45 a 55 anni l’età massima per accedere alla misura agevolativa “Resto al Sud”,

***AGGIORNAMENTI IMPORTANTI*** al 27.07.2020 – RESTO AL SUD:  Decreto Rilancio

Le novità del Decreto Rilancio (D.L. 19 maggio 2020, n.34), convertito con modificazioni dalla Legge 17 luglio 2020, n.77

L’art. 245 del Decreto Rilancio prevede per le imprese di Resto al Sud un ulteriore contributo a fondo perduto a copertura del fabbisogno circolante:

  • 15.000 euro per le attività svolte in forma di ditta individuale o di libera professione esercitata in forma individuale
  • 10.000 euro per ogni socio, fino ad un massimo di 40.000 euro, per le attività esercitate in forma societaria

É possibile ricevere il contributo a condizione di aver completato il programma di spesa ammesso alle agevolazioni e di essere in regola con il pagamento delle rate del finanziamento bancario e con gli adempimenti previsti dalla normativa. Per ulteriori informazioni, vai alla sezione “Per le imprese beneficiarie”.

ULTERIORI IMPORTANTI NOVITÀ DEL DECRETO

Con la conversione in legge del Decreto Rilancio, all’art. 245 bis sono state introdotte ulteriori novità.

In particolare:

  • per le sole imprese esercitate in forma individuale (con un solo soggetto proponente) il massimale di spesa è stato elevato a 60.000 euro;
  • per tutte le iniziative imprenditoriali il nuovo mix di agevolazioni, sempre pari al 100% del programma di spesa ammesso, prevede il 50% di contributo a fondo perduto e il 50% di finanziamento bancario agevolato

Queste novità si applicano alle domande presentate dopo il 19 luglio 2020.


***AGGIORNAMENTI AL 27 MAGGIO 2020***

Ci sono degli aggiornamenti importanti con il decreto rilancio:

– Aggiornamento 1:
Resto al Sud RILANCIA – D.L. 19 maggio 2020 n. 34 (Decreto Rilancio) art. 245

Per salvaguardare la continuità aziendale e favorire il rilancio delle imprese di Resto al Sud  è stato previsto a favore delle stesse un ulteriore contributo a fondo perduto, a copertura del fabbisogno di circolante, pari a 15.000 euro per le attività svolte in forma individuale e fino a un massimo di 40.000 euro (10.000 euro per ogni socio) per quelle esercitate in forma societaria. Sarà possibile fruire del contributo a condizione di aver completato il programma di spesa ammesso alle agevolazioni e di essere in regola con il pagamento delle rate relative al finanziamento bancario e con gli adempimenti previsti dalla normativa.

– Aggiornamento 2
Le scadenze e i termini previsti per Resto al Sud – ad esempio per il completamento del programma di spesa – sono prorogati d’ufficio ai sensi dell’articolo 103 del decreto “Cura Italia” (decreto-legge n. 18 del 17 marzo 2020 e successive modifiche e integrazioni).

– Aggiornamento 3
A partire dal’11 aprile 2020, anche per le imprese Resto al Sud con sede in Abruzzo e nei comuni del cratere sismico della regione Marche, il finanziamento bancario potrà essere direttamente coperto dalla garanzia del Fondo per le PMI, senza che sia necessario l’intervento di un Confidi autorizzato e con un conseguente vantaggio per i beneficiari in termini di costi e tempo.



Resto al Sud è l’incentivo che sostiene la nascita di nuove attività imprenditoriali nelle regioni del Mezzogiorno.

A chi è rivolto

Le agevolazioni sono rivolte agli under 46 (con la legge di bilancio 2021 il limite di età viene elevato a 55 anni) che:

  • sono residenti in Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia al momento della presentazione della domanda. – Aggiornamento al 27.maggio.2020: A partire dal’11 aprile 2020, anche per le imprese Resto al Sud con sede in Abruzzo e nei comuni del cratere sismico della regione Marche, il finanziamento bancario potrà essere direttamente coperto dalla garanzia del Fondo per le PMI, senza che sia necessario l’intervento di un Confidi autorizzato e con un conseguente vantaggio per i beneficiari in termini di costi e tempo.
  • trasferiscono la residenza nelle suddette regioni dopo la comunicazione di esito positivo
  • non hanno un rapporto di lavoro a tempo indeterminato per tutta la durata del finanziamento
  • non sono già titolari di altra attività di impresa in esercizio
  • (per i liberi professionisti): non risultano titolari di partita IVA, nei dodici mesi antecedenti alla presentazione della domanda, per lo svolgimento di un’attività analoga a quella per cui chiedono le agevolazioni

Possono presentare richiesta di finanziamento le società, anche cooperative, le ditte individuali costituite successivamente alla data del 21 giugno 2017, o i team di persone che si costituiscono entro 60 giorni (o 120 se residenti all’estero) dopo l’esito positivo della valutazione.

Resto al SUD è in continuo aggiornamento e con questo articolo si riporta in maniera riassuntiva le circa 30 pagine della circolare attuativa n.33 che puoi trovare QUI . Sul sito di INVITALIA è possibile avere tutte le delucidazioni del caso.

Lo scopo di questo articolo infatti è riprendere le parti salienti del regolamento e le domande più frequenti che gli utenti fanno (anche queste ultime presenti sul sito di INVITALIA).

Inoltre, mi sono permesso di preparare una scheda PDF (allegata in basso) che riepiloga tutto il regolamento in corso e che risponde alla gran parte delle domande che l’interessato può avere.

Aggiornamento importante è il limite di età dei partecipanti come riportato dallo stesso siti di INVITALIA:

Apertura ai liberi professionisti e estensione agli under 46 (con la legge di bilancio 2021 il limite di età viene elevato a 55 anni): le novità previste dalla Legge di Bilancio saranno operative con l’emanazione delle disposizioni attuative per la gestione dell’incentivo. A breve sarà pertanto possibile, anche ai nuovi destinatari delle agevolazioni, presentare le domande sulla piattaforma on line di Resto al Sud.

La dotazione finanziaria complessiva è di 1.250 milioni di euro.

Cosa si può fare

Avviare iniziative imprenditoriali per:

  • produzione di beni nei settori industria, artigianato, trasformazione dei prodotti agricoli, pesca e acquacoltura
  • fornitura di servizi alle imprese e alle persone
  • turismo

Sono escluse dal finanziamento le attività agricole e il commercio.



Spese ammissibili

Sono ammissibili le spese per
– ristrutturazione o manutenzione straordinaria di beni immobili,
– per l’acquisto di impianti, macchinari, attrezzature e programmi informatici
– spese di gestione (materie prime, materiali di consumo, utenze, canoni di locazione, canoni di leasing, garanzie assicurative) e quindi per le principali voci di spesa utili all’avvio dell’attività.

Non sono ammissibili

– le spese di progettazione e promozionali, le spese per le consulenze e per il personale dipendente ed altre spese non espressamente specificate. 

Agevolazioni

Il finanziamento copre il 100% delle spese ammissibili e consiste in:

  • contributo a fondo perduto pari al 35% dell’investimento complessivo  (fino al 50% con il decreto rilancio – vedi aggiornamenti in alto)
  • finanziamento bancario pari al 65% dell’investimento complessivo, garantito dal Fondo di Garanzia per le PMI. Gli interessi del finanziamento sono interamente coperti da un contributo in conto interessi (pari al 50% con il decreto rilancio – vedi aggiornamenti in alto)

Resto al sud è un incentivo a sportello: le domande vengono esaminate senza graduatorie in base all’ordine cronologico di arrivo.


Come vi dicevo all’inizio dell’articolo, mi sono permesso di preparare una scheda PDF che riepiloga tutto il regolamento in corso e che risponde alla gran parte delle domande che l’interessato può avere.

INVECE, SOLO SE HAI BISOGNO DI UN CONSULTO…

Credo di averti dato tutti i riferimenti utili per predisporre autonomamente la tua domanda. In alternativa, puoi rivolgerti a me ma devi necessariamente prenotare un appuntamento e la consulenza (preferibilmente verrà tenuta online via Skype o Zoom), acquistando ONLINE il Ticket Consulenza al costo ridotto di 30€ – Verrai subito ricontattato per l’appuntamento! . Il prezzo della consulenza verrà detratto dal costo della presentazione della domanda nel caso tu decida di accedere all’agevolazione attraverso il mio aiuto! 

 

In cosa consiste la consulenza?

Durante la consulenza risponderò a tutte le domande e a tutti i tuoi dubbi.
Ti aiuterò a “non sbagliare” e quindi a valutare se il tuo business è fattibile o meno, o perlomeno se è adatto al caso specifico.
Ancor di più, ti aiuterò a capire se hai i requisiti per poter accedere al bando in questione senza farti perdere ulteriore tempo e sforzi.

Quanto dura il servizio!

Non devi avere fretta!
Durante il colloquio ti verranno in mente decine e decine di domande che verranno fuori dal nostro ragionamento. Ed è normale, sono qui per questo!
Una consulenza in media dura dai 30 minuti a 1 ora.

Quanto costa la consulenza?

Sole 30€. Perché riesco ad applicare questo prezzo?
Perché pur addentrandoci nel tuo caso specifico, valutando insieme la tua idea di business, il bando in questione è standard. Quindi riesco facilmente a svolgere la consulenza nel tempo stabilito poiché l’obiettivo del colloquio non prevede lo studio di fattibilità vero e proprio della tua idea di business. Quello è un servizio a parte, che svolgo come consulente ma che costa dalle 600 euro in su e che include altri servizi!
Quindi, questa consulenza specifica ti costa solo 30€. Inoltre, se non sarai soddisfatto ti rimborserò senza problemi (ma non mi è mai capitato 😁).

Come è possibile pagare e prenotare la consulenza?

Puoi acquistare come un semplice prodotto Online, proseguendo nell’iter di checkout direttamente da questa pagina. Puoi pagare con Paypal anche se hai una carta che non è registrata a Paypal, oppure con bonifico se mi contatti.
Successivamente al pagamento, nel giro di qualche ora, ti ricontatto per fissare insieme un appuntamento ad un orario e un giorno che sta bene ad entrambi.

Dove si svolge la consulenza?

Al Telefono, Via Skype, o altri strumenti web.
Oppure possiamo vederci fisicamente presso i miei uffici, abito e lavoro in Molise 😁

Qual è il regalo di cui fai riferimento?

Sono editore di libri in materia di Project e Business Management.

Potrebbe esserti utile, oggi o in futuro, un valido strumento per avviare correttamente un business od un progetto. Quindi in omaggio, con l’acquisto della consulenza, automaticamente riceverai libro E-book CPPM “Corso Pratico di Project Management con oltre 40 Esercitazioni” che potrai scaricare direttamente dal tuo account oppure dalla mail che riceverai dopo il pagamento! Il valore del libro attualmente è di 19,99€.

Dove acquisto il Ticket Consulenza?

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

5 + 9 =