Free Call +39 349 44 22 580

La novità prevista dalla Legge di Bilancio 2019 è che sono esclusi dal regime forfettario i soci di SRL.

Approvata del Consiglio dei Ministri la legge di bilancio 2019. L’arrivo in Aula è previsto tra il 29 e il 30 novembre.

Nulla di definitivo, ma ci sono già alcuni malumori derivanti dall’applicazione della flat tax. A quanto pare, sono state modificate le regole per l’accesso al regime forfettario. In altre parole, nonostante ci sia l’innalzamento al nuovo limite di 65.000€, sembra che la platea (le partite iva che possono accedere al regime forfettario) si riduca, o meglio, venga limitata.

Infatti, al momento sono esclusi dal regime forfettario i titolari di quote societarie

Attualmente soltanto chi detiene quote in SRL trasparenti non può accedere al regime forfettario ma a partire dal 1° gennaio 2019, qualora fosse confermato l’impianto delle novità in Legge di Bilancio 2019, l’esclusione sarà generalizzata anche per le quote detenute in società con tassazione Ires.


Com’è ora

Attualmente soltanto chi detiene quote in SRL trasparenti non può accedere al regime forfettario.

Da 1° Gennaio 2019

A partire dal 1° gennaio 2019, qualora fosse confermata l’impostazione della legge di Bilancio 2019, l’esclusione sarà generalizzata anche per le quote detenute in società con tassazione Ires, cioè saranno esclusi coloro che abbiano quote societarie in SRL, qualsiasi sia il regime della società di capitali.


Regime forfettario per i soci SRL: le novità.

Trattandosi di una modifica prevista all’interno della Legge di Bilancio sarà necessario attendere il 29-30 novembre quando la legge approderà in aula e verrà discussa.

Di seguito le differenze tra il testo della la legge di Stabilità del 2015 e quello della nuova legge di Bilancio 2019:

Legge n. 190/2014 (Legge di Stabilità 2015). L’articolo 1, comma 54, lettera d) ad oggi prevede che sono esclusi dal regime forfettario i soggetti titolari di partita IVA:

“che partecipano a società di persone, ad associazioni professionali, di cui all’articolo 5 del TUIR, o a società a responsabilità limitata aventi ristretta base proprietaria che hanno optato per la trasparenza fiscale, ai sensi dell’articolo 116 del TUIR.”

La  Legge di Bilancio 2019 stabilisce invece che saranno esclusi dal regime forfettario:

“gli esercenti di attività d’impresa, arti o professioni che partecipano contemporaneamente all’esercizio dell’attività, a società di persone, ad associazioni o imprese familiari, ovvero a società a responsabilità limitata o ad associazioni in partecipazione”.


Probabilmente tale scelta, insieme alle altre novità ed altre limitazioni, è dettata dalla volontà di ridurre il fenomeno delle false partite IVA.

Credo che le polemiche su tali scelte saranno tante. Staremo a vedere cosa accadrà in aula con l’avvio dell’iter di approvazione.

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

3 × cinque =