Free Call +39 349 44 22 580

REGIONE PUGLIA | PSR 2014/2020. Azione 8.6. Contributo a fondo perduto per investimenti in tecnologie silvicole e nella trasformazione, mobilitazione e commercializzazione dei prodotti forestali.

Area Geografica: Puglia
Scadenza: IN FASE DI ATTIVAZIONE | Domande dal 17 ottobre al 18 novembre
Beneficiari: Ente pubblico, PMI, Micro Impresa
Settore: Agricoltura, Pubblico
Spese finanziate:  Attrezzature e macchinari, Opere edili e impianti, Consulenze/Servizi
Agevolazione: Contributo a fondo perduto
Dotazione Finanziaria: € 2.200.000
Descrizione completa del bando

La Sottomisura sostiene interventi per l’esecuzione di investimenti materiali e immateriali volti ad incrementare il potenziale economico delle foreste, ad aumentare il valore aggiunto dei prodotti forestali e a migliorare l’efficienza delle imprese attive nell’utilizzazione e trasformazione, mobilitazione, commercializzazione dei prodotti forestali.
L’attuazione della Sottomisura mira all’ammodernamento e miglioramento dell’efficienza delle imprese impegnate nell’utilizzazione, trasformazione e commercializzazione dei prodotti legnosi e non legnosi. La sottomisura, inoltre, è finalizzata al “miglioramento strutturale” del patrimonio forestale esistente, mediante:
− l’accesso alle innovazioni e alle nuove tecnologie da parte delle imprese beneficiarie;
− l’accrescimento del valore aggiunto dei prodotti legnosi e non legnosi.

Soggetti beneficiari

I soggetti richiedenti il sostegno sono:

  • Silvicoltori privati;
  • Amministrazioni comunali e loro Consorzi;
  • Piccole medie imprese;
  • Fornitori di soli servizi e titolari di aree forestali che forniscono servizi di gestione per altre proprietà forestali.
Tipologia di interventi ammissibili

Le tipologie di investimento correlate alle azioni previste dalla sottomisura e la relativa tipologia di costi ammissibili sono di seguito specificati:

a) Azione 1 – Investimenti nella trasformazione e commercializzazione dei prodotti forestali:

Intervento 1.1 – Adeguamento innovativo delle dotazioni tecniche:

Costi di acquisto o leasing di macchine e mezzi, attrezzature e impianti nuovi per:
− Gestione del bosco, utilizzazioni ed esbosco forestale e raccolta di biomasse legnose;
− Lavorazione preindustriale dei prodotti legnosi e dei sottoprodotti forestali, finalizzate alla predisposizione di assortimenti per gli utilizzi artigianali, industriali e /o energetici su piccola scala;
− Seconda trasformazione su piccola scala, per gli utilizzi artigianali, industriali e/o energetici;
− Raccolta, stoccaggio, lavorazione e commercializzazione di prodotti non legnosi in bosco.

Intervento 1.2 – Realizzazione, ammodernamento e adeguamento di vivai forestali:

Costi per la realizzazione, ammodernamento e adeguamento di vivai forestali per la produzione di piantine forestali unicamente per il fabbisogno dell’azienda richiedente gli aiuti, purché realizzati nella medesima zona forestale, mediante l’acquisto o il leasing di macchine, attrezzature e impianti nuovi.

b) Azione 2 – Investimenti e pratiche forestali sostenibili finalizzate ad accrescere il valore economico delle foreste:

Intervento 2.1 – Interventi selvicolturali con finalità produttive

Costi per operazioni di tagli colturali, ripuliture di vegetazione infestante, decespugliamenti, spalcature, sfolli, ripuliture e diradamenti, tagli intercalari per l’eliminazione di essenze alloctone, disetaneizzazione, tagli di conversione e avviamento a fustaia, abbattimento delle piante malate e/o morte e sostituzione con specie autoctone pregiate.

Intervento 2.2 – Interventi selvicolturali per il recupero e la valorizzazione produttiva dei boschi abbandonati, invecchiati e/o degradati.

Costi per operazioni straordinarie volte a modificare la composizione specifica di popolamenti artificiali, in abbandono colturale e/o degradati per favorire lo sviluppo di specie autoctone di maggior pregio e valore tecnologico. Sono compresi i costi per operazioni di tramarratura, riceppatura, rinfoltimenti con specie autoctone di latifoglie nobili per boschi di latifoglie; sfolli, diradamenti nelle compagini più dense e rinfoltimenti in quelle più rade con latifoglie per i boschi di conifere.

Per entrambi gli interventi, le operazioni di ripulitura di vegetazione infestante e decespugliamento, in quanto operazioni secondarie, sono ammissibili solo in abbinamento ad operazioni principali (taglio, rinfoltimento, infittimento).

c) Azione 3 – Elaborazione di Piani di Gestione Forestale e loro strumenti equivalenti:

Intervento 3.1 – Elaborazione di PGF e loro strumenti equivalenti:

Sono ammissibili a finanziamento le spese per la redazione dei PGF o strumenti equivalenti, comprensivi degli onorari di professionisti e consulenti.

Entità e forma dell’agevolazione

La concessione di aiuto pubblico nella forma di contributo a fondo perduto è commisurato ai costi di intervento sostenuti, fino al 65% della spesa ammessa.

Scadenza

Domande dal 18 ottobre al 18 novembre


P.S. cerchiamo sempre di fare del nostro meglio. Tuttavia, non si è responsabili di eventuali errori o incompletezza del contenuto. 

ORA HAI 2 OPZIONI:

1. RICHIEDI UNA CONSULENZA DI UN ESPERTO A PAGAMENTO

RICHIEDI UNA CONSULENZA A PAGAMENTO

2. CONTATTA GRATIS UN ESPERTO

(Descrivi brevemente la tua Idea/Esigenza ed indica il bando di tuo interesse, sarai ricontattato al più presto!) 

NON DIMENTICARE DI INSERIRE NEL MESSAGGIO IL TUO MIGLIOR RECAPITO DI TELEFONO

    Add Comment

    Your email address will not be published. Required fields are marked *

    13 − 9 =