Free Call +39 349 44 22 580

È ormai diventato lo sport nazionale più praticato. Tutti si cimentano nelle più svariate discipline di questo sport. C’è chi si diletta a fomentare, ad aggirare e a sfruttare le persone in difficoltà; chi si allena nascondendosi dietro un PC; politici che promettono A, hanno in mente B, fanno capire C e “a loro insaputa” viene fatto D!

In questo sport è incluso davvero di tutto. L’indotto comprende anche chi fornisce lavori truffa o truffaldini in cui è facile, oggigiorno, essere convocati!

Lo sport di cui sto parlando è “alimentare l’INIQUITA’”. Le viarie discipline di questo sport sono: cattiveria, malvagità, perversità, scelleratezza, crudeltà, perfidia, bassezza, vigliaccheria, viltà.

La verità è che, in un mondo in cui non ci si scandalizza più di niente, si diventa più adirati, fragili, raggirabili, meno consapevoli e più abbattuti e scoraggiati di fronte a determinate situazioni. Ci troviamo nell’era in cui si dà risalto alle “isole”, ai Talent, al Gossip e a tutto quello che è l’informazione frivola e futile. Ci si va infilando in polemiche sterili e alquanto inutili e andiamo alla ricerca di informazioni, talvolta false, che ci facciano stare meglio o peggio (cioè più arrabbiati), e siamo alla costante ricerca di un colpevole.

Ho creato questo blog con l’intenzione di dargli un taglio prettamente informativo (in materia di business prevalentemente) ed oggi volevo dare un consiglio a chi, ingiustamente o giustamente, tempo fa è stato definito Choosy.

Il consiglio è quello di non restare inermi di fronte alle difficoltà che l’attuale situazione vi presenta, mettete nero su bianco i vostri progetti, unitevi ad associazioni di volontariato o createne di nuove, rendetevi utili in qualsiasi cosa, aiutate (anche nel lavoro) i vostri cari e state tra la gente, organizzate viaggi e visite guidate, leggete libri, imparate ad utilizzare programmi per PC leggendo il manuale d’uso, sfruttate i social in maniera intelligente ed utile!


 La crisi è la più grande benedizione  per le persone e le nazioni, perché la crisi porta progressi. La creatività nasce dall’angoscia come il giorno nasce dalla notte oscura. E’ nella crisi che sorge l’inventiva, le scoperte e le grandi strategie. Chi supera la crisi  supera sé stesso senza essere ‘superato’.

Chi attribuisce alla crisi i suoi fallimenti e difficoltà, violenta il suo stesso talento e dà più valore ai problemi che alle soluzioni. La vera crisi, è la crisi dell’incompetenza. L’ inconveniente delle  persone e delle nazioni  è la pigrizia nel cercare soluzioni e vie di uscita. Senza crisi non ci sono sfide, senza sfide la vita è una routine, una lenta agonia. Senza crisi non c’è merito. E’ nella crisi che emerge il meglio di ognuno, perché senza crisi tutti i venti sono solo lievi brezze. Parlare di crisi significa incrementarla, e tacere nella crisi è esaltare il  conformismo. Invece, lavoriamo duro. Finiamola una volta per tutte con l’unica crisi pericolosa, che è la tragedia di non voler lottare  per superarla.”

Albert Einstein

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *